Le paure e le fantasie di Nicla

Le paure e le fantasie di Nicla

"Raramente sono rilassata: quando dormo con mamma o sto con mia sorella. Altrimenti devo combattere contro la mia paura. Nel film che ho visto ieri una ragazzina stava in soffitta , il padre non la voleva e la madre la uccide.
Ritornata in vita uccide tutti ".

"Mio padre mi ha picchiato perché non volevo andare a scuola. Ora parlo di piú con mia madre ma da bambina mi dava da mangiare e basta. Sono molto arrabbiata con mio padre."

Nicla ha 12 anni quando inizia un comportamento "strano": ha spesso mal di testa, le fanno male le gambe e gli occhi.

Non vuole piú andare a scuola: ha litigato con le amiche e non vuole andare neanche piú a danza.
Vede la tv e mangia

Nicla é una bella ragazza e i suoi racconti sono un po' strani; esiste sempre il dubbio se ció che dice sia frutto della sua fantasia o sia realtá. Nel mescolare fantasia e realtá disorienta medici psicologi insegnanti e genitori.

La sua storia é particolare: bambina buona e molto dipendente dalla madre, adolescente con forti sbalzi di umore: mai brillante a scuola ma educata.

Dopo alcuni mesi di incontri con Nicla , i suoi genitori gli insegnanti la ragazza ritorna a scuola per alcuni mesi ma poi smette e non si riesce ad attivare nessun intervento che modifichi la situazione.

Nicla non vuole piú venire ai colloqui: afferma di stare bene e i suoi genitori aderiscono alle sue affermazioni. Siamo di fronte ad una apparente fobia della scuola che dopo circa un anno si colorirá di sfumature piú drammatiche.

Infatti veniamo a conoscenza di ripetuti ricoveri della ragazza presso la clinica universitaria con diagnosi di disturbo istrionico borderline di personalitá, che non subisce molti miglioramenti nonostante la psicofarmacologia.

Nicla inizia il suo percorso di malata psichiatrica, in quanto non ha coscienza del suo problema e cosí la sua famiglia: i genitori desiderano solo liberarsene facendola ritornare normale.

Attualmente frequenta un Centro diurno riabilitativo per adolescenti, dove, assieme ad interventi psicologici, si attuano interventi pedagogici e di sostegno alle relazioni affettive tra i pari.

Se tale intervento non avrá successo il suo percorso di

malata cronica psichica

si approfondirá e stabilizzerá con l'arrivo della maggiore etá.

Cosa non ha funzionato con lei? Me lo chiedo ma non ho risposte.

Il mistero del disturbo mentale é cosí grande che persone che iniziano con sintomi molto gravi a volte evolvono meglio di altri che "apparentemente sembrano piú sani!"

Tra gli addetti ai lavori si parla di "falso Sé adesivo" che inizialmente dá una illusione di normalitá, nascondendo la fragilitá estrema del Sé vero.

Dottoressa Elvira Collura
Elvira Collura

Specializzata in Neuropsichiatria Infantile c/o La Sapienza ­ Roma
Specializzata in psicoterapia familiare Centro Studi e ricerche per la psicoterapia della coppia e della famiglia
Specializzata in Psicoterapia psicoanalitica Societá Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica
Specializzata in Psichiatria c/o Universitá degli studi di Perugia

Trovare chi ti ascolta è il primo passo per migliorare le cose

Noi siamo qui per questo: ascoltarti e suggerirti la via per il miglioramento della vita tua e di chi ami

Contattaci senza impegno