Chiara: disturbi della comunicazione

Chiara: disturbi della comunicazione

Chiara ha 4 anni quando, per una forte difficoltá nel linguaggio e nella comunicazione viene fatta la diagnosi di ritardo di linguaggio e tratti autistici.

Per 4 anni effettua una terapia specifica logopedia, mentre non verrá mai fatta una psicoterapia familiare come indicata ai genitori sia da me che da altri specialisti.

Conclusa la terapia logopedica nel 2003, la famiglia non é piú interessata ad alcun intervento, quindi rimango lo specialista che andrá alle riunioni scolastiche per seguire l'inserimento di Chiara a scuola.

La situazione rimane molto statica e Chiara permane in un disturbo generalizzato dello sviluppo, con una intelligenza e un linguaggio ormai abbastanza adeguati.

I suoi problemi sono tutti legati alla comunicazione e alla forte rigiditá ad affrontare situazioni nuove.

A scuola regge a mala pena il contesto scolastico sociale ma lavora spesso individualmente fuori dalla classe con l'insegnate di sostegno che la fa lavorare solo su ció che desidera altrimenti Chiara si oppone decisamente.

Al passaggio dalle scuole medie alle scuole superiori dove Chiara comunque viene inserita la situazione si fa piú critica ma il lavoro molto stretto di collaborazione tra me e le educatrici e l'insegnante di sostegno permette almeno alcuni parziali successi: in particolare la permanenza di Chiara nella classe e il suo impegno in alcune delle attivitá scolastiche.

A maggio 2011 colpo di scena: Chiara ha cambiato completamente comportamento.

L'educatrice riferisce che un giorno Chiara ha letto il certificato per il sostegno con la diagnosi e ha chiesto alla educatrice cosa significava.

Quando l' educatrice le ha risposto che voleva dire che lei si isolava e non voleva avere rapporti con gli altri, Chiara ha detto : "Ma io voglio essere come gli altri, non voglio essere diversa!".

Ha modificato moltissimo il suo comportamento di evitamento dei coetanei e si é impegnata in relazioni di amicizia e comunicazione con i compagni di scuola.

A giugno i genitori la portano per una visita di controllo e Chiara manifesta un forte desiderio di inserirsi in un'altra scuola dove le attivitá scolastiche le sono piú congeniali e di non voler piú essere diversa dagli altri ragazzi!

Fuga nella salute? Questo forte cambiamento in Chiara mette in evidenza come in adolescenza Chiara ha ora 15 anni si attivino delle energie vitali che stimolano gli esseri umani alla crescita, a tal punto che ,se ben utilizzate, possono creare dei miglioramenti impensabili anche in patologie ritenute dai piú incurabili.

Inoltre QUANTO CONTA LA NOSTRA CONVINZIONE DI ESSERE MALATI nel mantenere la nostra malattia? E QUANTO CONTA IL NOSTRO DESIDERIO DI GUARIRE nel produrre cambiamenti positivi?

Dottoressa Elvira Collura
Elvira Collura

Specializzata in Neuropsichiatria Infantile c/o La Sapienza ­ Roma
Specializzata in psicoterapia familiare Centro Studi e ricerche per la psicoterapia della coppia e della famiglia
Specializzata in Psicoterapia psicoanalitica Societá Italiana di Psicoterapia Psicoanalitica
Specializzata in Psichiatria c/o Universitá degli studi di Perugia

Trovare chi ti ascolta è il primo passo per migliorare le cose

Noi siamo qui per questo: ascoltarti e suggerirti la via per il miglioramento della vita tua e di chi ami

Contattaci senza impegno